IT | EN

PICCO Cesare

(Trino Vercellese, VC, 1969)

Bio

Inizia gli studi classici di pianoforte all'età di quattro anni, studi che lo porteranno ad esibirsi ben presto in concerti di repertorio e a concorrere in numerosi concorsi internazionali di esecuzione pianistica per giovanissimi esecutori (tra i quali 2° Premio Concorso Internazionale Città di Stresa 1980, 3° Premio Internazionale di Milano 1981). Nel 1982 inizia gli studi di composizione, che perfezionerà con Marco Tutino al Conservatorio di Novara.
Parallelamente coltiva lo studio e la pratica di improvvisazione pianistica ed organistica, e collabora con esponenti del mondo jazzistico internazionale quali Enrico Rava, Paolo Fresu, Hugh Masekela, Mervin Africa, Brian Abrahams, esibendosi a Monaco di Baviera, Ingolstadt, Londra. La pratica della pura improvvisazione pianistica diviene costante nei successivi concerti, e nel 1991 si aggiudica il I° Premio Assoluto al Concorso Internazionale di Improvvisazione Città di Stresa.
Dal 1992 l'attività di compositore diventa di primaria importanza. Le sue composizioni si presentano all'ascoltatore come un summa di vari linguaggi: la fusione di elementi colti con echi di strutture minimaliste, jazz e rock crea un interessante nuovo orizzonte pianistico, su cui poter spaziare la maggior parte delle volte proprio con l'improvvisazione pura, lontano da ogni schema preordinato.
Riceve commissioni da diverse formazioni cameristiche e orchestrali: Pomeriggi Musicali di Milano, Gli Strumentisti di Milano, State Theatre Orchestra di Pretoria, Enseble Mirò di Parigi, Quintetto Bibiena, Kamera Quintet, Trio Strabern, OMC Orchestra Musica Contemporanea di Palermo.
Sue composizioni sono state eseguite a Parigi, Monaco, Bonn, Francoforte, Barcellona, Rotterdam, Londra, Lisbona, presso importanti rassegne musicali (tra le altre Settembre Musica di Torino, Teatro Filarmonico di Verona, Gaudemus di Rotterdam, Teatro Massimo di Palermo).
Collabora stabilmente con Luciana Savignano, per la quale ha composto le musiche di Adam e Beatrice (1997), La Lupa (1999) e Jules & Jim (2000), spettacoli portati in tournee dalla grande danzatrice in Italia e all’estero.
In qualità di pianista improvvisatore è stato invitato in questi ultimi anni presso importanti rassegne quali Festival d'étè de Chauvigny, Cité Universitaire de Paris, Pretoria State Theatre.
Nel 2003 scrive ed esegue in scena al Teatro Franco Parenti di Milano le musiche per lo spettacolo multimediale Viaggio a Samarcanda e per il monologo di Gioele Dix La bibbia ha (quasi) sempre ragione, poi portato in tournée in tutta Italia.




Gallery
  • Luciana Savignano nel balletto La Lupa
  • Il CD contenente le musiche di La Lupa (Agorà)


Opere