IT | EN

HAZON Roberto

(Milano, 1930 - Sanremo, 2006)

Bio

Roberto Hazon è nato a Milano nel 1930. Oltre agli studi classici ha intrapreso quelli musicali, e si è diplomato presso i Conservatori di Milano e Parma in composizione, pianoforte, direzione d'orchestra, polifonia vocale e direzione di coro.
A 23 anni ha composto l'opera buffa da camera L'amante cubista, che ha ottenuto un grandissimo successo ed è stata rappresentata più di 200 volte in tutta Europa ed in America.
A questo lavoro sono seguiti l'opera buffa Week-end, l'opera drammatica Requiem per Elisa, le opere comiche Agenzia matrimoniale e Madame Landru, l'opera tragica in tre atti Una donna uccisa con dolcezza e l'opera per bambini La Teresina. Con uguale successo sono stati accolti i balletti Enea, A happy hippy, La figlia di Jorio, Con Amores ed I promessi sposi, che hanno avuto interpreti eccezionali: Carla Fracci, Luciana Savignano, Amedeo Amodio, Oriella Dorella, Loredana Furno, Francisco Sedeño. Opere e balletti sono stati rappresentati nei principali teatri italiani (la Scala di Milano, la Fenice di Venezia, il Comunale di Genova, il Regio di Parma, il Filarmonico di Verona, il Petruzzelli di Bari, l'Arena Sferisterio di Macerata, ecc.) ed in molte nazioni d'Europa, negli Stati Uniti, in Canada. Le opere liriche sono state tradotte in varie lingue.
Nel 1988 è stata rappresentata a Perth (Australia) l'opera in tre atti Eureka’s Stockade per le celebrazioni del secondo centenario della nazione australiana.
Roberto Hazon ha anche composto molta musica sinfonica, alcune cantate per vari complessi strumentali e vocali, cicli di musiche per canto e orchestra, molte composizioni per coro, per pianoforte e per strumenti solisti (con orchestra o pianoforte). Alcune delle composizioni di maggiore successo sono state incise.




Gallery
  • Copertina del long playing di Agenzia matrimoniale. Dal 1962 (Teatro Regio di Parma) al 2002 (Conservatorio di Milano) l'opera è stata rappresentata con diversi allestimenti in dodici teatri italiani, ed inoltre a Dortmund, Belgrado, Bratislava, Göteborg, Cincinnati e Richmond (Indiana)
  • Rena Garazioti e Veriano Luchetti, primi interpreti dell'opera Una donna uccisa con dolcezza (1967, Teatro Regio di Parma, costumi di Maria Letizia Amadei)
  • Carla Fracci, prima interprete del balletto La figlia di Iorio (1976, Teatro del Vittoriale di Gardone Riviera, scene e costumi di Luisa Spinatelli)
  • Manifesto del Teatro alla Scala per la prima rappresentazione del balletto I promessi sposi (1985, con Oriella Dorella e Luciana Savignano)
  • La figlia di Iorio al Teatro Filarmonico di Verona (1988, scene di Rinaldo Olivieri, costumi di Maria Letizia Amadei)


Opere